1) Saluto del Presidente

2) Approvazione conto consuntivo 2011

3) Approvazione bilancio preventivo 2012

4) Modifica art. 57 dello statuto

5) Regolamento Carnevale

6) Varie ed eventuali

VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA 

Verbale di Assemblea Ordinaria del 01/2012-
L’anno DUEMILADODICI il giorno UNDICI del mese di FEBBRAIO alle ore 17,30, presso  la sede sociale, sita in S.Stefano di Camastra,

via Rosario, 24,  si è riunita in seconda convocazione, l’Assemblea ordinaria dei soci della “Società Operaia ”.
Assume la Presidenza dell'Assemblea,  ai sensi dell'Art. 30  del vigente statuto sociale il Signor MASCARI TOMMASO , il quale chiama a

fungere da Segretario, il Sig. PISCITELLO RAIMONDO.

Il Presidente, rilevato che l’Assemblea è stata regolarmente convocata con notifica e mediante  avviso affisso presso la sede sociale,

così come previsto dall’art. 30 dello statuto contenente l’o.d.g., l’ora ed il luogo,  che sono presenti oltre il 10% dei soci effettivi

presenti, dichiara che essa deve ritenersi regolarmente costituita nel rispetto dello statuto sociale, per la validità dell’assemblea di seconda

convocazione, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:
1) SALUTO DEL PRESIDENTE;
2) APPROVAZIONE CONTO CONSUNTIVO 2011;
3) APPROVAZIONE BILANCIO PREVENTIVO 2012;
4) MODIFICA ART. 57 DELLO STATUTO;
5) REGOLAMENTO CARNEVALE;
6) VARIE ED EVENTUALI.

1. SALUTO DEL PRESIDENTE
Sul primo punto all’ordine del giorno prende la parola il Presidente  che  esprime un saluto ai presenti e illustra una breve relazione sui fatti,

sull’attività svolta negli anni precedenti e sui programmi dell’anno sociale iniziato dal 01/01/2012).

2. APPROVAZIONE CONTO CONSUNTIVO 2011
Passando al secondo punto all’ordine del giorno il Presidente ,invita  il Presidente del  collegio dei Revisori dei Conti, Rag. Pezzino Domenico,

il quale legge la relazione di competenza, che si allega agli atti.
Successivamente è stato chiamato il Consigliere Torcivia Santo,  a esporre le voci inerenti le Entrate e uscite di cui il Bilancio consuntivo 2011.
Alle relazioni ed alla presentazione del rendiconto economico-finanziario  è seguita un’esauriente discussione alla quale partecipano  diversi soci,

in particolar modo la discussione ha evidenziato inopportunità per il rinnovo dell’arredamento sala gioco carte, la mancata esistenza del fondo

TFR relativo ai dipendenti, e il mancato riconoscimento del contributo alle famiglie dei Soci deceduti nel 2011.
Successivamente l’Assemblea approva  a maggioranza dei presenti  il rendiconto economico-finanziario al 31/12/2011.-

3. APPROVAZIONE BILANCIO PREVENTIVO 2012
Sul 3° punto all’ordine del giorno il   Presidente illustra il bilancio preventivo per l’anno sociale 2012  che si allega agli atti.
Alla relazione del Presidente fa seguito un dibattito durante il quale,il Socio Maglio Salvatore, si è soffermato sulla composizione delle voci relative

a conti e sottoconti,  sull’applicazione di nozioni  relative a arrotondamenti e sull’unificazione delle voci dei costi dei dipendenti da riferire al netto

degli oneri sociali INPS e INAIL nonché sull’ obbligo di costituire con dati reali il fondo TFR maturato al 31.12.2011.
Per quanto riguarda il riconoscimento del contributo decessi per il 2011,  pari a €28.000 ,00 Il Presidente a seguito del mandato di cui la delibera

consiliare n° 05/2012 del 23/12/2012 ha effettuato delle contrattazioni con  le banche, al fine da verificare la fattibilità e la convenienza  di un

prestito per pianificare il Gap. L’esito delle consultazioni ha espresso la fattibilità dell’operazione con un prestito Bancario per l’importo di € 20.000,00,

con un costo di spesa pari a circa € 1.500,00 in 36 mesi e a tal proposito propone all’Assemblea di votare l’autorizzazione all’operazione.
Il Socio Rampulla Santo  propone di aumentare le quote sociali da € 3,50 a € 4,50.
A questo punto il Socio Lucifaro Giuseppe  supportato dal Consigliere Ciavirella Giuseppe, propone di mettere ai voti la proposta di un contributo

straordinario, pari a € 20,00.
Vengono messe ai voti le proposte e con maggioranza dei voti viene accolta la proposta di versare un contributo straordinario di €  20,00 entro il 30 Aprile 2012.
Successivamente alla votazione il Presidente sottopone all’Assemblea la necessità, vista la mancata entrata del tradizionale contributo da parte del

buffet di carnevale, di stabilire un criterio per la copertura delle spese relative al Carnevale 2012, pari a € 8.000,00, di cui si allega bilancio.
Dal dibattito  prevale la volontà di suddividere le spese di Carnevale fra tutti i Soci indistintamente e non  fra i soli soci che partecipano alle serate.
A questo punto il Presidente ,visto il particolare momento economico nazionale, nonché locale,  visto che  il socio è già stato caricato di €20,00 per il

contributo straordinario decessi, esprime il dissenso per ulteriori somme a carico del Socio e s’impegna a sostenere le spese di Carnevale con un più

oculato controllo delle spese di gestione.
L’Assemblea apprezza ed il Presidente chiude il 3° punto durante il quale si approva a maggioranza dei presenti, il Bilancio Preventivo 2012 con 2

emendamenti decisi dall’assemblea:
1. Contributo straordinario di € 20,00, per  il fondo mutualità  decessi 2011 a carico dei Soci effettivi  da versare entro il mese di Aprile 2012;
2. Integrazione del fondo TFR previsto per il 2012 con il debito maturato al 31/12/2011, equivalente a € 4.036,00 circa,  a favore dei Dipendenti.

4. MODIFICA ART. 57 DELLO STATUTO
Si passa a trattare il 4° punto , “modifica art. 57 dello Statuto “  relativo a << Il socio radiato per morosità potrà essere riammesso senza alcun limite

temporale, tuttavia è tenuto a regolare la posizione debitoria con la maggiorazione del 50% sulle somme dovute, a titolo di penale >> . Il Presidente

facendo seguito alla
Del n° 05/2012   del 23/01/2012,  nella quale viene considerato che il Socio radiato per rientrare dovrà sostenere le totali spese dal giorno della

radiazione, visto che per tutto il periodo della radiazione non usufruisce dei servizi, vista anche la necessità di nuove entrate, propone,come deliberato

all’unanimità dal Consiglio, di ridurre la penale da 50% a 10%.
A questo punto si apre un dibattito e il Socio Lucifaro puntualizza che la soluzione proposta, altro non fa che privilegiare i morosi, Il Consigliere Ciavirella

invita a lasciare inalterata la penale, con possibilità di rateizzare l’importo.
Il Consigliere Patti Giovanni interviene evidenziando al Consigliere Ciavirella che la richiesta di riduzione della penale, è stata anche una Sua prerogativa

e quindi non si comprende l’atteggiamento.
Il Presidente mette ai voti la proposta e con la maggioranza dei presenti viene approvato di modificare l’art. 57 come segue:
“ Il socio radiato per morosità potrà essere riammesso senza alcun limite temporale, tuttavia è tenuto a regolare la posizione debitoria con la

maggiorazione del 10% sulle somme dovute, a titolo di penale”.-

5. REGOLAMENTO CARNEVALE
Si procede con il 5° punto approvato dal Consiglio Direttivo con del. N° 08/2012 del 15/02/2012.
Lo stesso regolamento, allegato alla presente delibera,  viene sottoposto all’attenzione dei presenti.

Null’altro essendoci da deliberare e nessuno chiedendo la parola, il Presidente dichiara chiusa l’Assemblea ordinaria alle ore 21,15 .


Il Segretario                                                                                                 Il Presidente

Piscitello Raimondo                                                                                        Mascari Tommaso