DELIBERA  N. 26 DEL 07/06/2013

 

L’ANNO DUEMILATREDICI, ADDÍ 07 DEL MESE DI  GIUGNO, ALLE ORE 18,00 NEI LOCALI SOCIALI, IN  II^  CONVOCAZIONE,  SI E’ RIUNITO IL CONSIGLIO DIRETTIVO  PER DISCUTERE E DELIBERARE IL SEGUENTE
                                    
                                          

            O. D. G

1. RENDICONTO I° TRIMESTRE 2013;
2. ISCRIZIONE REGISTRO IMPRESE;
3. PRATICA D.V.R. (DOCUMENTO VALUTAZIONE RISCHI);
4. BANDO INCARICO ESATTORE;
5. EVENTUALE RADIAZIONE SOCI MOROSI;
6. MODIFICA REGOLAMENTO ELETTORALE PRESIDENTE E DIRETTIVO;
7. EVENTUALE CONTRIBUTO TRASFERTA FINALI TORNEO BILIARDO;
8. REVISIONE ELENCO SOCI EFFETTIVI FUORI SEDE;
9. VARIE ED EVENTUALI.

 

SONO PRESENTI I SEGUENTI CONSIGLIERI: 

• TORCIVIA SANTINO
• GIANGARDELLA CALOGERO   
• CIANCIOLO GIUSEPPE
• PISCITELLO RAIMONDO
• ARCIDIACONO SEBASTIANO
• CIAVIRELLA GIUSEPPE
• PATTI GIOVANNI
• BOSCIA SEBASTIANO

 

RISULTANO ASSENTI I CONSIGLIERI AMATO SOTTOSANTI CALOGERO, MUGAVERO ROCCO E TURDO LUIGI.

ALLE ORE 18,25 CONSTATATO IL NUMERO LEGALE , IL PRESIDENTE DICHIARA APERTA LA SEDUTA.

ALLE ORE 18,30 ENTRA IN SALA IL CONSIGLIERE AMATO SOTTOSANTI CALOGERO.

1° PUNTO 
IL CONSIGLIO DIRETTIVO, ALL’UNANIMITA’, APPROVA IL RENDICONTO RELATIVO AL I° TRIMESTRE 2013 (COPIA VIENE ALLEGATA ALLA PRESENTE DELIBERA).
 
2° PUNTO 
IL PRESIDENTE COMUNICA AL CONSIGLIO, CHE NELLA GAZZETTA UFFICIALE DEL 19/03/2013, E’ STATO PUBBLICATO IL PRIMO DECRETO MINISTERIALE PREVISTO DAL PROVVEDIMENTO DI RIFORMA DEL MUTUO SOCCORSO – D.L. 179 DEL 18 OTTOBRE 2012, ART. 23 “MISURE PER LE SOCIETA’ DI MUTUO SOCCORSO”, CONVERITO IN LEGGE DAL PARLAMENTO IL 13/12/2012. IL PROVVEDIMENTO PREVEDE L’ISCRIZIONE DELLE SOCIETA’ DI MUTUO SOCCORSO NEL REGISTRO IMPRESE DELLA CAMERA DI COMMERCIO, ALL’INTERNO DELLA SEZIONE DELLE IMPRESE SOCIALI NO PROFIT CON L’INSERIMENTO AUTOMATICO, PER VIA TELEMATICA, NELLA APPOSITA SEZIONE DELL’ALBO NAZIONALE DELLE COOPERATIVE, DEDICATA ALLE SOCIETA’ DI MUTUO SOCCORSO.
DOPO AMPIA DISCUSSIONE E CONSIDERATA LA SCADENZA RELATIVA A TALE ISCRIZIONE (19/11/2013), IL CONSIGLIO AUTORIZZA IL PRESIDENTE ED I CONSIGLIERI DISPONIBILI, AD ATTINGERE LE INFORMAZIONE NECESSARIE, ANCHE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI MESSINA, PER L’ESPLETAMENTO DELLE PRATICHE NECESSARIE.

3° PUNTO
IL CONSIGLIO ALL’UNANIMITA’ DA’ MANDATO  AL PRESIDENTE PER PRENDERE DEI CONTATTI CON UN TECNICO PER LA REDAZIONE DEL D.V.R. (DOCUMENTO VALUTAZIONE RISCHI), SECONDO IL DECRETO LEGISLATIVO 81/08 E SUCCESSIVE MODIFICHE APPORTATE DAL DLGS 106/09.

 

4° PUNTO
IL PRESIDENTE COMUNICA AL CONSIGLIO DIRETTIVO CHE INSIEME ALL’UFFICIO DI PRESIDENZA HA STILATO UNA BOZZA RELATIVA AL BANDO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ESATTORIA E SEGRETERIA. POICHE’ E’ IN ATTESA DI RICEVERE DELLE RISPOSTE DEFINITIVE IN MERITO ALLE MODALITA’ DI TALE ASSUNZIONE (BORSA LAVORO A TERMINE O  LEGGE 407/90), PROPONE DI RINVIAREIL PUNTO ALLA PROSSIMA RIUNIONE DI CONSIGLIO.
INTERVIENE IL CONSIGLIERE CIAVIRELLA DICHIARANDO CHE ANCHE LUI HA STILATO UNO SCHEMA DI BANDO, SOLLECITANDO IL CONSIGLIO DIRETTIVO A DELIBERARE QUANTO PRIMA SUL PUNTO IN QUESTIONE.
VIENE MESSA AI VOTI LA PROPOSTA DEL PRESIDENTE, E SI DECIDE DI RINVIARE IL PUNTO ALLA PROSSIMA RIUNIONE DI CONSIGLIO.

5° PUNTO
ALL’UNANIMITA’ IL CONSIGLIO RIMANDA IL PUNTO IN QUESTIONE AL PROSSIMO CONSIGLIO DIRETTIVO.

6° PUNTO
IL PRESIDENTE COMUNICA AI CONSIGLIERI, L’INTENZIONE DI MODIFICARE IL REGOLAMENTO ELETTORE PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL CONSIGLIO DIRETTIVO.


PROPONE LE SEGUENTI MODIFICHE:
1) ELEZIONE DIRETTA DEL PRESIDENTE DA PARTE DELL’ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI.
2) VOTO DISGIUNTO TRA PRESIDENTE  E LISTA CANDIDATI CONSIGLIO DIRETTIVO.
3) ELEZIONE DI N. 6 (SEI) CONSIGLIERI PER LA LISTA VINCENTE COLLEGATA AL PRESIDENTE ELETTO.
ELEZIONE DI N. 4 (QUATTRO) CONSIGLIERI PER LA LISTA PERDENTE.
4) IN CASO DI VITTORIA DELLA LISTA NON COLLEGATA AL PRESIDENTE ELETTO, NOMINA DI N. 5 (CINQUE) CONSIGLIERI (PREMIO DI MAGGIORANZA).
IN QUESTO CASO ANCHE LA LISTA PERDENTE AVRA’ LA NOMINA DI N. 5 (CINQUE ) CONSIGLIERI.
5) LE LISTE  NON POSSONO ESSERE FORMATE DA UN NUMERO SUPERIORE A 11 (UNDICI) ASPIRANTI ALLA CARICA DI CONSIGLIERE.
6) IL CANDIDATO PRESIDENTE NON POTRA’ CANDIDARSI NELLA LISTA DEI CONSIGLIERI.
7) CIASCUN ELETTORE POTRA’ ESPRIMERE FINO AD UN MASSIMO DI 3 (TRE) VOTI.
INTERVIENE IL CONSIGLIERE CIAVIRELLA, CHE IN LINEA DI MASSIMA SI RITIENE D’ACCORDO CON LE MODIFICHE PROPOSTE DAL PRESIDENTE, TRANNE PER QUANTO RIGUARDA L’ESCLUSIONE DEL CANDIDATO PRESIDENTE DALLE LISTE DEGLI ASPIRANTI CONSIGLIERI. LO STESSO, PRESENTA UNA PROPOSTA DI REGOLAMENTO ELETTORALE, CHE VIENE ALLEGATA ALLA PRESENTE DELIBERA.
DOPO AMPIA DISCUSSIONE, LA PROPOSTA DEL PRESIDENTE VIENE MESSA AI VOTI ED APPROVATA A MAGGIORANZA DAI CONSIGLIERI PRESENTI.
LE MODIFICHE APPROVATE, DOVRANNO ESSERE RATIFICATE DALL’ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI.

 

7° PUNTO
IN OCCASIONE DELLE FINALI DEL TORNEO DI BILIARDO “CO.RE.SI. 2013”, IL PRESIDENTE PROPONE AL CONSIGLIO DIRETTIVO DI ELARGIRE UN CONTRIBUTO DI EURO 150,00 PER IL NOLEGGIO DEL PULMAN CHE ACCOMPAGNERA’ I GIOCATORI ED I SOCI INTERESSATI NELLA TRASFERTA DI LEONFORTE.
INTERVIENE IL CONSIGLIERE CIAVIRELLA CHE PROPONE AL CONSIGLIO DIRETTIVO, DI CONTRIBUIRE PER UNA SOMMA  DI EURO 250,00 (CHE POI E’ IL COSTO TOTALE DEL PULMANN).
CONSIDERATA LA MINIMA DIFFERENZA, IL CONSIGLIO DIRETTIVO APPROVA A MAGGIORANZA LA PROPOSTA DEL CONSIGLIERE CIAVIRELLA, CON IL VOTO CONTRARIO DEL CONSIGLIERE GIANGARDELLA.

PRIMA DI PASSARE AL PUNTO SUCCESSIVO, CHIEDE ED OTTIENE LA PAROLA IL CONSIGLIERE CIAVIRELLA CHE PROPONE AL CONSIGLIO DIRETTIVO DI PROGRAMMARE PER IL MESE DI SETTEMBRE UN TORNEO DI BILIARDO, IN MEMORIA DEL SOCIO SARINO MINGARI.
TUTTI I CONSIGLIERI SONO FAVOREVOLI ALL’INIZIATIVA.
IL CONSIGLIERE AMATO SOTTOSANTI CALOGERO, DA’ LA PROPRIA DISPONIBILITA’, PER LA FORNITURA DEI PREMI DA ASSEGNARE NEL TORNEO.

 

8° PUNTO
IL PRESIDENTE, SU SEGNALAZIONE DEL CONSIGLIERE BOSCIA, PORTA A CONOSCENZA DEL CONSIGLIO, CHE L’ELENCO RELATIVO AI SOCI FUORI SEDE, NON E’ AGGIORNATO (CI SONO PARECCHI SOCI PRESENTI NEL NOSTRO COMUNE, CHE RISULTANO FUORI SEDE).
PERTANTO IL PRESIDENTE PROPONE DI REVISIONARE L’ELENCO DEI FUORI SEDE, TRAMITE UNA NUOVA RICHIESTA DA PARTE DI TUTTI GLI INTERESSATI, CON LA PRESENTAZIONE DI UN CERTIFICATO DI RESIDENZA O/E ATTO DI NOTORIETA’ DAL QUALE RISULTI QUANTO PREVISTO DALLO STATUTO SOCIALE PER OTTENERE I REQUISITI DI SOCIO FUORI SEDE.
TALE RICHIESTA DOVRA’ ESSERE PRESENTATA ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2013.  SCADUTO TALE TERMINE, AUTOMATICAMENTE I SOCI NON IN REGOLA, SARANNO CONSIDERATI SOCI EFFETTIVI.
LA PROPOSTA VIENE MESSA AI VOTI ED APPROVATA ALL’UNANIMITA’.

 

ALLE ORE 19,55 NON ESSENDOCI ALTRO DA DISCUTERE IL PRESIDENTE DICHIARA CHIUSA LA SEDUTA.

S. STEFANO DI CAMASTRA 23/06/2013

 

                   IL SEGRETARIO                                                     IL PRESIDENTE
               (RAIMONDO PISCITELLO)                                        (SANTINO TORCIVIA)