Convalida e  insediamento nuovo consiglio direttivo biennio 2010/2011;

Elezioni cariche  sociali;

 

 

 


 

 

L’anno duemilanove,  addì  12 del mese  di  dicembre alle ore 18.00 nella sala “Raffaele Mazzeo”,si e’ riunito il  nuovo Consiglio Direttivo per discutere e deliberare sul seguente

O. D. G

1. Convalida e  insediamento nuovo consiglio direttivo biennio 2010/2011;

2. Elezioni cariche  sociali;

Il presidente uscente Ciavirella Giuseppe,  letto il verbale del  sig. Volpe Mario ( presidente del seggio elettorale) e riscontrata la regolarità delle elezioni, come da verbale redatto in data 08/12/09, dichiara aperta la seduta insediando il  Consiglio Direttivo per il biennio 2010/2011 così composto:

1. RAMPULLA SANTO

2. TORCIVIA SANTINO

3. GIANGARDELLA ROSARIO

4. GIANGARDELLA CALOGERO

5. PATTI GIOVANNI

6. BOSCIA SEBASTIANO

7. MORELLO SEBASTIANO

8. AMATO GIUSEPPE

9. LO IACONO CALOGERO

10. MESSINA CALOGERO

11. PATTI GIUSEPPE

Inoltre, ringrazia tutti i soci che hanno partecipato alle elezioni per il rinnovo del c.d. e poi porge i suoi saluti e ringraziamenti ai presenti, ricordando gli 8 anni trascorsi insieme, successivamente passa la parola al consigliere più anziano sig. Patti Giuseppe per presiedere l’elezione delle cariche sociali. Vengono nominati  come scrutatori i sig. Lo Iacono Calogero e sig. Morello Sebastiano e come segretario il  sig. Giangardella Calogero.

Si passa al 2° punto. Chiede ed ottiene la parola il consigliere Torcivia Santino,il quale propone per la nomina di presidente  della Societa’ Operaia, il sig. Rampulla Santo.

Si passa alla votazione e allo scrutinio delle schede e si ottiene il seguente  esito:

votanti n. 11

Rampulla Santo voti riportati n. 10

Schede bianche n. 1

Viene eletto Presidente della Società Operaia per il biennio 2010/11 il sig. Rampulla Santo

Prende la parola il presidente,il quale ringrazia tutti  i signori Consiglieri  per  la fiducia dimostrata nel votare la sua persona, ribadisce il suo impegno nell’interesse della Società Operaia e sottolinea la sua soddisfazione per  l’esito elettorale  ottenuto.

Si passa alla elezione del Vice Presidente.

Il presidente propone la nomina del consigliere Giangardella Rosario.

Si passa alla votazione e allo scrutinio  delle schede si ottiene il seguente voto:

Votanti n.11

Giangardella Rosario voti n. 7

Schede bianche n.4

Viene eletto Vice Presidente il consigliere Giangardella Rosario.

Si passa alla elezione del segretario.

Il presidente propone  la nomina  del consigliere Giangardella Calogero.

Si passa alla votazione e allo scrutinio delle schede, si ottiene il seguente voto:

Votanti n.11

Giangardella Calogero voti n.6

Schede nulle n.1.

Schede bianche n.4

Viene eletto Segretario della Società Operaia il Consigliere Giangardella Calogero.

Si passa alla nomina del cassiere, per il quale il presidente propone  il consigliere Torcivia Santino.

Si passa alla votazione e dallo scrutinio delle schede, si ottiene il seguente voto:

Votanti n.11

Torcivia Santino voti n.8

Schede bianche n.3

Viene eletto Cassiere della Società Operaia il Consigliere Torcivia Santino.

Si passa alla nomina dell’economo, per il quale il presidente propone il consigliere Morello Sebastiano.

Si passa  alle votazioni e dall’esito dello scrutinio delle schede,si ottiene il seguente voto:

Votanti n.11

Morello Sebastiano voti n.7

Schede bianche n.4

viene eletto  Economo della Società Operaia il Consigliere Morello Sebastiano.

Si passa alle nomine dei sindaci di vigilanza e di mutuo soccorso.

Il presidente,propone il  consigliere Boscia Sebastiano  per la carica di sindaco di vigilanza ed   il consigliere Patti Giovanni per la carica di sindaco di mutuo soccorso.

Si passa alle votazioni e agli scrutini  delle  schede  si  evince quanto segue:

Votanti n.11

Boscia Sebastiano  voti n.8

Schede bianche n.3

viene eletto  sindaco di vigilanza il Consigliere Boscia Sebastiano.

Votanti n.11

Patti Giovanni voti n.7

Schede bianche n.4

Viene eletto Sindaco di mutuo soccorso il Consigliere Patti Giovanni.

Alle ore 19.05 non essendoci altro da discutere, il Presidente dichiara  sciolta la seduta.

S.Stefano Di Camastra lì 13/12/2009